La biografia di Carlo Croccolo

Carlo Croccolo nasce a Napoli il 9 aprile 1927. Inizia la carriera alla radio interpretando vari sceneggiati, poi debutta in teatro diretto da Mario Soldati ne “L’Anfiparnaso”, quindi è la volta del cinema con “I cadetti di Guascogna”, diretto da Mario Mattoli. Da allora interpreta altri 116 film, vincendo anche un David di Donatello, nel 1989, con il film “’O re”, di Luigi Magni. L’intensa attività cinematografica non gli impedisce di dedicarsi anche al doppiaggio dando la voce, tra gli altri, ad Oliver Hardy succedendo ad Alberto Sordi. Dal 1957 doppia anche Totò nelle scene realizzate in esterni in cui non era possibile girare in presa diretta e che Totò non poteva doppiare essendo diventato ormai cieco. Naturalmente Croccolo lavora anche in televisione, sia conducendo trasmissioni sia prendendo parte a fiction come, ultima, “Capri”, in cui è il pescatore Totonno. Non manca, nel suo carnet, il teatro, suo grande amore nel quale continua a cimentarsi.