La biografia di Nino Frassica

Foto Assunta Servello per Rai

Nino Frassica nasce a Messina l’11 dicembre 1950. Dopo un anno di studi al Teatro Piccolo di Milano e dopo varie esperienze teatrali, grazie a un eccentrico messaggio lasciato sulla segreteria telefonica si fa notare da Renzo Arbore, che nel 1983 lo chiama per interpretare la parte del tecnico di Tele Ottaviano in “FF.SS.” – Cioè: “…che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?”. Sempre con Arbore partecipa nel 1985 al varietà Quelli della notte, nella parte di frate Antonino da Scasazza, organizzatore di un improbabile concorso a premi, e nel 1987 a Indietro tutta!, dove veste i panni del “bravo presentatore” e mette in scena una spassosa parodia del tipico conduttore televisivo. Presenta poi su Raidue la trasmissione “Ritira il premio” e partecipa successivamente a molte trasmissioni televisive nel suo ruolo di comico. Ma Frassica è un attore a tutto tondo come dimostra il successo ottenuto nelle fiction, prima tra tutte “Don Matteo”, in cui nel ruolo del maresciallo Cecchini alterna scene comiche ad altre drammatiche. Nella sua carriera non poteva mancare il cinema. Nel 2009 viene scelto dalla regista Sofia Coppola per interpretare il ruolo di presentatore del Telegatto nel suo film Somewhere e da Giuseppe Tornatore che gli affida un ruolo in “Baaria”, suo film di grande successo internazionale.
Nel 2014 pubblica il libro a sua firma “La mia autobiografia (70% vera 80% falsa)”. Nel corso del 2015 diventa il testimonial della campagna di comunicazione del Ministero della Salute contro il fumo. Per la campagna realizza tre spot televisivi e tre spot radiofonici che vengono trasmessi sulla reti della Rai e in internet per tutto il corso del 2015 e del 2016. La campagna ha vinto il premio Agorà 2016. Dal 2015 fa parte del cast fisso del programma “Che fuori tempo che fa”, spin-off di Che tempo che fa.
Il 10 febbraio 2016 è ospite della seconda serata del Festival di Sanremo, dove ottiene consensi di critica e pubblico per la sua intervista doppia con Gabriel Garko e per la canzone “A mare si gioca”, scritta con Tony Canto, raggiungendo il picco di share con il 59,7%. Da febbraio 2017 conduce, con Flavio Insinna, “Dopo Fiction”, un programma di cui è ideatore e autore. Dal 24 settembre 2017 è ospite fisso di “Che tempo che fa”, il programma domenicale di Rai 1 condotto da Fabio Fazio. Da giovedì 24 aprile, in prima serata, su Rai 1  è tra i protagonisti della fiction “La mafia uccide solo d’estate 2”.