LUCA TURCO: «Adoro la cheesecake al Ferrero Rocher che preparo con la mia Giorgia»

«Io sono napoletano e, naturalmente, amo la cucina napoletana. Però il primo piatto che mi viene in mente, dovendo parlarle dei miei preferiti e di cosa mi ricordano, è la carbonara».

Luca Turco, il Nico di “Un posto al sole”, soap nella quale ha cominciato a recitare quando aveva solo nove anni, ci stupisce con quest’affermazione. Ma poi arriva subito la spiegazione.

«Quando, qualche anno fa, ho deciso di prendere casa a Roma, iniziando a vivere da solo. Non c’era più mamma che mi faceva trovare il piatto pronto, quindi ho dovuto imparare a cucinare. E stando a Roma, uno dei primi piatti in cui mi sono cimentato, è stato spaghetti alla carbonare».

Per fare un omaggio alla città?

«No, per fare una cosa semplice. In effetti la carbonara è abbastanza facile da fare, però c’è da dire che se sbagli qualche piccolo passaggio diventa un disastro».

A lei chi l’ha insegnata?

«Sono stato autodidatta, come in tante pietanze che ho imparato a prepararmi. Ho guardato su internet, ho trovato la ricetta e l’ho messa in pratica. Anche se ho fatto un po’ a modo mio».

Come mai ha deciso di prendere casa a Roma, visto che continua ad essere uno dei protagonisti di “Un posto al sole”, che si gira a Napoli.

«Mi sono trasferito a Roma perché volevo studiare e vivere in una città nuova. Per lavoro quasi tutti i giorni sono sempre a Napoli e torno a casa dei miei, a Torre Del Greco. Il week end e quando non ho riprese sto a Roma. Principalmente perché voglio vivere la mia indipendenza e voglio studiare continuamente recitazione».

Ne sente ancora la necessità, dopo tanti anni di lavoro?

«Sì, certo. Studio recitazione e lo farò sempre, finché sarò vecchietto. E non studio recitazione solo perché è il mio lavoro, ma perché mi appassiona e mi diverte. A Roma ci sono tanti docenti bravi, quindi la scelta è stata ovvia».

Un altro piatto cui tiene molto?

«È un dolce, e nel prepararlo non sono bravissimo, però lo faccio con l’aiuto di Giorgia (Giorgia Gianetiempo, la Rossela della soap), che lo prepara bene, è la cheesecake al Ferrero Rocher. La granella di nocciole e uno strato di cioccolato. Tutto quello che occorre senza lattosio, perché lei è allergica».

Sicuramente c’è un motivo sentimentale legato a questo piatto.

«È vero, non posso certo nasconderlo. Era una delle prime volte che Giorgia veniva a stare qualche giorno a Roma a casa mia. Io desideravo un dolce, volevo essere un po’ coccolato e glielo ho chiesto. Lei non sapeva decidersi, poi, per fare una cosa inusuale, decise per questa cheesecake al ferrero rocher che mi piacque moltissimo e ogni tanto, quando viene a Roma, ce la prepariamo».

Quindi non vivete insieme.

«No, per ora no, ognuno a casa sua. Oddio, per lavoro ci vediamo continuamente, anche se non abbiamo moltissime scene insieme, ma per quanto riguarda la vita, a Napoli io vado a casa dei miei, a Torre Del Greco, e quando sono libero sono a Roma. Capita spesso, però, che decidiamo di trascorrere dei giorni insieme e allora viene a casa mia».

Ritornando ai piatti. Ha detto che ama la cucina napoletana, ma intanto mi ha parlato di un primo romano e un dolce che non so neanche che provenienza abbia. E di napoletano?

«Restando in tema di dolci, ce ne sono davvero tanti, ma uno al quale sono particolarmente legato è decisamente la torta caprese. È un colce piuttosto consistente, ma sarei capace di mangiare più fette una dopo l’altra».

Ma è un dolce difficile da fare.

«Infatti non sono in grado di prepararlo da solo. Quando capita, aiuto un po’ mia madre e cerco man mano di imparare. E il motivo per cui sono legato alla caprese è proprio il fatto che mia madre me la preparava sempre come torta per il mio compleanno. Per la mia felicità e quella dei miei amichetti che venivano a festeggiarmi».

 

LE RICETTE DI LUCA TURCO

Spaghetti alla carbonara

Cheesecake al Ferrero Rocher

Torta caprese

LA BIOGRAFIA DI LUCA TURCO

Summary
LUCA TURCO: «Adoro la cheesecake al Ferrero Rocher che preparo con la mia Giorgia»
Article Name
LUCA TURCO: «Adoro la cheesecake al Ferrero Rocher che preparo con la mia Giorgia»
Description
«È un dolce, e nel prepararlo non sono bravissimo, però lo faccio con l’aiuto di Giorgia (Giorgia Gianetiempo, la Rossela della soap), che lo prepara bene, è la cheesecake al Ferrero Rocher. La granella di nocciole e uno strato di Nutella. Tutto quello che occorre senza lattosio, perché lei è allergica».
Author
Publisher Name
Andrea Face