MIRIAM CANDURRO: «Paccheri con i gamberi è stato per anni il piatto del mio compleanno»

«Nel corso dell’anno mia madre non cucinava mai questo piatto, ma il giorno del mio compleanno non mancava mai. Per quanto ricordi, ogni compleanno mia madre mi ha fatto sempre lo stesso piatto. Era una coccola che mi faceva perché sapeva che mi piaceva tanto. E ancora oggi, che, cucinando io, lo mangio più spesso che una volta l’anno, il suo sapore mi riporta indietro al giorno del compleanno a casa dei miei».

Leggi il seguito

GIORGIA GIANETIEMPO: «Le linguine ai cannolicchi mi ricordano l’infanzia e le vacanze in Calabria»

E’ un piatto che mi riporta all’infanzia, perché in estate andavamo sempre in una villa in Calabria, anche con i miei nonni. Stavamo lì da giugno ad agosto e a me piaceva moltissimo. Intorno c’erano altre ville e con gli altri villeggianti si era creata una sorta di famiglia allargata. C’erano napoletani, fiorentini, milanesi. E c’era un signore che andava a prendere sempre i cannolicchi».

Leggi il seguito

LIVIO BESHIR: «Grazie alla crostata della mia amica Fernanda, mi è venuta la passione per la cucina»

Da quando Fernanda mi ha insegnato a fare la crostata, sono diventato un esperto, ne faccio di bellissime, buonissime, invidiate da tutti, con la marmellata artigianale di visciole o di arance amare che prendo dai miei vicini di casa. E da quella crostata è partita la passione per la cucina e la pasticceria».

Leggi il seguito