La biografia di Cesare Bocci

Cesare Adolfo Bocci nasce a Camporotondo di Fiastrone, nei pressi di Camerino (Macerata) il 13 settembre 1957. Inizia la carriera d’attore a 23 anni frequentando la scuola di recitazione del suo paese, appassionandosi al mondo del teatro con la Compagnia della Rancia di Tolentino, di cui è socio fondatore. Trasferitosi a Roma, continua a fare teatro e inizia a lavorare in televisione e al cinema. Il suo debutto sul piccolo schermo avviene con “L’aria serena dell’ovest” del 1990, per la regia di Silvio Soldini. Nel 2001 è coprotagonista in “Princesa”, nel ruolo di un cliente di una transessuale della quale poi si innamorerà. Recita in teatro, tra l’altro, in “Arlecchino innamorato”, “La famiglia dell’antiquario”, “La stanza del delitto”. Dal maggio 1999 ha un enorme successo nei panni di Mimì Augello ne “Il commissario Montalbano”, la fortunatissima fiction in onda su Rai 1 tratta dai libri di Andrea Camilleri, che da allora continua ad essere prodotta ed avere successo anche con le repliche. In questi anni la sua carriera continua interpretando tra gli altri il ruolo del medico Antonio Ceppi nelle due serie di “Elisa di Rivombrosa” suu Canale 5. Tra il 2006 ed il 2007 è Oscar nella versione italiana di “Sweet Charity”, al fianco di Lorella Cuccarini. Nel 2007 recita accanto a Stefania e Amanda Sandrelli nella miniserie tv in sei puntate per Canale 5 “Io e Mamma”. Dal 29 agosto 2008 è il primario Sergio Danieli in “Terapia d’urgenza”. Nel 2010 è nel cast dello spettacolo teatrale “Testimoni”, con la regia di Angelo Longoni. Nel 2011 e 2012 è di nuovo in scena protagonista, insieme a Massimo Ghini, di “La cage aux folles”, adattamento di Massimo Romeo Piparo del celebre musical di Jerry Herman e Harvey Fierstein. Il 2 marzo 2013 debutta come conduttore televisivo nel nuovo programma di Rai 3 “Il giallo e il nero”. Nello stesso periodo interpreta Raimondo Lanza di Trabia nella miniserie Rai Volare – La grande storia di Domenico Modugno e torna al cinema con “Benvenuto Presidente!”. Nell’ottobre 2013 conduce Miss Italia in onda su La7 insieme a Massimo Ghini e Francesca Chillemi, e sempre in quel periodo è nel cast della fiction di Rai 1 “Una grande famiglia”. Nel 2016 recita nella serie televisiva “Hundred to Go”, prodotta in collaborazione da BMW e Fox.

Cesare Bocci, laureato in Geologia, dal 1993 è legato a Daniela Spada, dalla quale ha avuto una figlia, Mia, nel marzo del 2000. Una settimana dopo la nascita della bambina, il primo aprile, Daniela fu colpita da un ictus post parto non intuito subito dai medici. Dopo venti giorni di coma, al suo risveglio, i medici dichiararono che Daniela sarebbe rimasta paralizzata definitivamente. Cesare Bocci non volle starci e cominciò a lottare e soprattutto a far lottare la sua compagna che oggi cammina, fa la grafica e gestisce una scuola di cucina. La loro incredibile storia l’hanno raccontata nel libro “Pesce d’aprile. Lo scherzo del destino che ci ha reso più forti”, uscito nel 2016.