La biografia di Christian Burruano

Christian Burruano

Christian Burruano, nasce a Torino il 9 aprile 1987. Inizia la carriera di attore all’età di 16 anni con il teatro stabile di Torino. Alterna, poi, la sua attività tra teatro, cinema e televisione. Sul palcoscenico interpreta innumerevoli lavori tra cui, molti sotto l’ala di Gabriele Vacis partecipando a produzioni quali “Rusteghi” e “Viaggiatori di Pianura” e di Claudio Ottavi Fabbrianesi, che lo dirig in “Contrasti tra amore e morte”, “Proibito”, e “La notte degli assassini”. Nel frattempo inizia a muovere i primi passi nel mondo del cinema partecipando a piccole produzioni e collaborando. Nel 2008 è nel cast de “Io sono l’amore”, di Luca Guadagnino e “Il prossimo tuo”, diretto da Anne-Ritte Ciccone. Seguono, negli anni successivi, “Rasputin”, di Luis Nero, “Mi dispiace devo andare”, di Ricky Tognazzi, “Dracula – 3D” di Dario Argento, “È nata una star?”, di Lucio Pellegrini, “E la chiamano estate”, di Paolo Franchi e “Pasolini” di Abel Ferrara. In televisione prende parte a diverse fiction tra cui “Francesco”, di Liliana Cavani, “Non uccidere” di Giuseppe Gagliardi, Tango della libertà” di Alberto Negrin. Nel 2018 ha ruoli importanti in M-Aldo Moro, di Michele Santoro, una miniserie in onda all’interno dell’omonimo programma televisivo di Santoro su Rai 3, e in “Il capitano Maria”, che ha per protagonista Vanessa Incontrada, in onda su Rai 1 da lunedì 7 maggio, dove è Vitaliano, fratello di Annagreca con la quale è al centro di un gruppo segreto di giovani hacker.