La biografia di Donatella Bianchi

Foto di Maurizio D’Avanzo per Rai

Donatella Bianchi nasce a La Spezia il 1° ottobre 1963. Debutta in televisione all’età di 15 anni nel programma di Rai 1 “Domenica In” condotto da Corrado. Sempre con Corrado, nel 1981 partecipa a “Gran Canal” su Rai 2. Intanto in lei matura la passione per il giornalismo e torna in tv, su Rai 2, con il programma “Sereno Variabile” come inviata speciale. Firma e conduce reportage e dirette dalle Azzorre, Yemen, Egitto, Israele, Tunisia, Canada realizzando numerose interviste esclusive.Collabora con la Testata Giornalistica Regionale fino al 1994, periodo in cui conduce il Tg Lazio e “Tgr Italia Agricoltura”, in onda su Rai 3 il sabato mattina. In seguito firma e conduce numerosi programmi radiofonici tra i quali “Senti la Montagna” (Radiouno) e “Quando i Mondi si incontrano” (Radiouno). Iscritta all’albo dei giornalisti professionisti dal 4 settembre 1997, dal 1999 conduce “Lineablu – Vivere il mare” in onda il sabato pomeriggio su Rai 1. È una trasmissione che si prefigge l’obiettivo di sviluppare negli spettatori la cultura del mare. Numerose le personalità che collaborano negli anni con la trasmissione: Umberto Pellizzari, Enzo Maiorca, Raimondo Bucher e altri atleti, subacquei e apneisti. A parte l’attività televisiva scrive per il quotidiano Il Secolo XIX e per numerose riviste specializzate come Gente Viaggi e Archeo. Nel 2009 pubblica il suo primo libro “Storie dal Mare”, Aliberti Editore. Nel giugno del 2014 è eletta Presidente del WWF Italia.

Donatella Bianchi ha una figlia, Federica, avuta dal matrimonio con Osvaldo Bevilacqua, e un figlio, Pierluca, avuto dal suo attuale compagno, l’imprenditore Tommaso.