La biografia di Livio Beshir

Livio Beshir

Livio Beshir nasce ad Anagni (Fr) il 26 febbraio 1979. Padre americano e madre italiana, inizia giovanissimo a calcare i palcoscenici teatrali. Studia recitazione al Susan Batson Studio di New York, con Cathy Marchand del Living Theatre e, in Italia, con Mario Pizzuti. I primi spettacoli che lo vedono protagonista sono “Casa di bambola” di Henrik Ibsen, “La Cantatrice Calva” di Eugène Ionesco, “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare, diretti da Mario Pizzuti. Il suo primo ruolo davanti la macchina da presa è in “Intolerance” di Citto Maselli, presentato nel 1996 alla 53° Edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Dopo aver preso parte al film “La vita, per un’altra volta” di Domenico Astuti e al videoclip di Jon Bon Jovi “Thank you for loving me” diretto dal regista statunitense Wayne Isham, recita nelle serie tv “Sotto casa”(Rai 1), “Non smettere di sognare” (Canale 5) e “Un Posto al sole” (Rai 3), in cui interpreta il ruolo di Manuel Costa. Dal 2007 al 2009, presenta il programma di viaggi “Detto Tra Noi” per Tv2000. Nel 2010 Stefano Sollima lo sceglie per il ruolo di Moustafà nel pluripremiato film drammatico “ACAB – All Cops Are Bastards”, in cui recita con Pier Francesco Favino, Filippo Nigro e Marco Giallini. Dal 2010 conduce per Rai Movie gli speciali e le dirette dal red carpet per la Mostra del Cinema di Venezia della Festa del cinema di Roma e per i principali festival internazionali del Cinema. Nel 2013 ha co-condotto con Miriam Leone la seconda stagione di “MovieDrugustore” e, in solitaria, il magazine di cinema “Movie.Mag” (tuttora in onda). Nel 2013 è Leao, il proprietario del bar in cui si svolgono parte delle vicende del film “Tre giorni dopo” di Daniele Grassetti. L’anno successivo partecipa al film di Volfango De Biasi, “Un Natale stupefacente”. Nell’estate del 2016 conduce su Rai 1 con Syusy Bladi “In viaggio con la zia” e torna al cinema interpretando un impiegato esaltato nella commedia “La coppia dei Campioni” di Giulio Base. Lo stesso anno il regista Max Croci lo vuole nel suo secondo lungometraggio “Al posto tuo” con il ruolo di Artois. Nel 2017 è Ahmed Chadili nella serie tv “Squadra Mobile” (Canale 5). Nel 2018 è il controverso Hassan, uno dei protagonisti della serie tv di Rai 1 diretta da Andrea Porporati “Il capitano Maria” con Vanessa Incontrada e Giorgio Pasotti.