lunedì, Settembre 16, 2019
Home > Vip > La biografia di Michela Andreozzi

La biografia di Michela Andreozzi

michela andreozzi biografia

La biografia di Michela Andreozzi

La multi talentuosa Michela Andreozzi nasce a Roma il 4 luglio 1969. Studia recitazione sin da giovanissima e si laurea in Lettere e Filosofia, continuando poi gli studi con un corso di sceneggiatura della scuola torinese Holden .

La Carriera

Nel 1988 e fino al 1990 esordisce in Domenica in ed in seguito per Non è la Rai. Nel ’96 da vita, insieme a Francesca Zanni, al duo comico Gretel & Gretel, saltando da Zelig a Quelli che il Calcio e… a Bigodini e molti altri programmi cult. Continuano la loro carriera con alcuni programmi radiofonici, fino a che, nel 2002 si separano.


Debutta nel 2009 con il programma Brave Ragazze, insieme a Federica Gentile. Il suo lunghissimo curriculum televisivo vanta moltissimi programmi e svariate fiction, come La squadra, Un posto al Sole, Don Matteo, Distretto di polizia. Ma non basta! Al cinema ha recitato per nomi come Rocco Papaleo, Leonardo Pieraccioni, Fausto Brizzi e Carlo Vanzina.

Scrive diversi testi in prosa per sé e per gli altri tra cui Storie di Claudia per Claudia Gerini. Per il teatro firma 5 spettacoli e ne interpreta innumerevoli, lavorando anche con Gigi Proietti, Max Tortora, Georgia Lepore, Massimiliano Vado.

michela andreozzi foto
La bellissima e talentuosa Michela Andreozzi (foto reperita in rete)

Ha vinto svariati premi come attrice, regista di cortometraggi e molti altri per tv, cinema e teatro. Il suo primo lungometraggio Nove lune e mezza ha rapito la critica facendole vincere altri prestigiosi premi.

 

Vita Privata

Nel 2013 inizia la sua relazione con l’attore Massimiliano Vado, con cui si unisce civilmente nel 2013.

Nel suo libro Non me lo chiedete più. #Childfree, la libertà di non volere figli e non sentirsi in colpa, racconta con ironia della sua decisione di non volere figli. Scrive dunque il suo piccolo manuale per una rivoluzione gentile, perché nessuna donna si senta più in difficoltà nell’ammettere pubblicamente di non desiderare la maternità.

Redazione
Redazione
Contattaci per informazioni e collaborazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *